Archive for the
‘articoli’ Category

26 Ottobre 2021

ComitesWebmaster

articoli

Attività Com.It.Es. Aprile 2015 – Dicembre 2021
Quella con il giudice Bellardita del 15 Ottobre, probabilmente rimarrà l’ultima iniziativa del nostro Comites 2015   Monaco di Baviera e sono felice che sia stata dedicata ai diritti dei nostri connazionali in Germania.
Con il giudice Alessandro Bellardita, l’avv. Alessandra Santonocito e Silvia Severi, abbiamo chiuso un cerchio che per anni ha messo i diritti al centro del lavoro di tutto il nostro Comites:
– Il diritto al lavoro e alla dignità nel lavoro ( es. sportello per là legalità , percorsi di coaching in Italiano per persone che avevano bisogno di ripensare la propria carriera e professionalità);
– Il diritto alla salute (es. conferenza su anemia mediterranea e sulla lotta contro il tumore attraverso prevenzione e informazione, in collaborazione con LMU, intervento con Migrationsrat dello stato Bavarese, su diffusione anche in Italiano della campagna vaccinale contro il Covid-19; diffusione informazioni in Italiano durante l’emergenza del primo lockdown);
– Il diritto allo studio e alla formazione (es. progetto home-schooling ideato dal Comites e organizzato con la Caritas, iniziato con coordinamento genitori in Baviera, conferenze comparative tra costituzione rivolte soprattutto alle scuole e alle famiglie, in collaborazione con la scuola bilingue, i Dialoghi di Maggio, …);
– il diritto all’assistenza (collaborazione con il comune di Monaco per la diffusione in lingua italiana delle informazioni di base su assistenza agli anziani in collaborazione con il comune di Monaco, …)
– il diritto alla Memoria e alle Libertà individuali (pubblicazione della biografia bilingue di Venanzio Gibillini, sopravvissuto ai campi di concentramento, poi usata come libro di testo nelle scuole Bavaresi per lo studio dell’Italiano, diversi progetti in collaborazione con lo stare con l’archivio storico della città di Monaco e università di Salisburgo, sulla storia dell’emigrazione italiana a monaco, …)
– Il diritto all’accoglienza (es. Newcomers Network Party, lanciati nel 2014 e “adottati” in 3 successive edizioni dal Comites di Monaco, che ci hanno portato a partecipare con ben due giovani anziché solo uno, alla conferenza dei giovani italiani nel mondo);
– Il diritto all’informazione (es. Prosecuzione sportello per il cittadino, ristrutturazione sito web, Impegno costante per la diffusione dell’Italiano come lingua di informazione, brochure su tasse ecclesiastiche in italiano, progetto piattaforma web onnicomprensiva in collaborazione con il Consolato Generale – in procinto di essere lanciata; campagna per la doppia cittadinanza);
– Il diritto ai servizi (es. Supporto costante e costruttivo al consolato per avvicinarsi ai concittadini: in questo ambito, rispondendo alla richiesta di molti concittadini, soprattutto anziani o residenti in comuni diversi dalla capitale, abbiamo a lungo sostenuto la necessità di riaprire il servizio di risposta telefonica del consolato, lo abbiamo ottenuto grazie all’impegno assiduo e professionale della nostra addetta allo sportello del Cittadino, Dott.ssa Silvia Severi – che ringraziamo sentitamente – e a un maggiore impegno su altri fronti di alcuni componenti del Comitato. Oggi purtroppo la risposta telefonica è stata temporaneamente interrotta per scelta del Consolato, a causa della campagna elettorale per i Comites ma confidiamo nell‘impegno del futuro Comites);
– i diritto di Famiglia (conferenza su diritto di Famiglia internazionale; conferenza sui diritti patrimoniali delle famiglie in Europa in collaborazione con università di Cassino);
– il diritto al senso di Comunità: il più difficile, perché ci impone quotidianamente di focalizzare su ciò che unisce ed allontanare ciò che divide, di valorizzare il lavoro fatto … per questo abbiamo bisogno del contributo di tutti, superando divisioni e individualismi.
Avremmo certamente potuto, con l’aiuto di tutti, fare di più. Noi negli scorsi anni ce l’abbiamo messa tutta e lavoriamo ancora affinché il nuovo Com.It.Es. sia più unito che mai e riesca a dare forma a nuove idee sulle fondamenta di ciò che di buono è stato già seminato.

Per qualsiasi chiarimento, contattate lo Sportello del Cittadino